Il Consorzio Agrario di Grosseto Visualizza ingrandito

Il Consorzio Agrario di Grosseto

57

Nuovo

100 anni di vita per lo sviluppo agricolo della Maremma (1908-2008)
 
Il Consorzio Agrario mosse i primi passi in provincia di Grosseto nel maggio del 1908, su iniziativa del Consorzio Agrario di Siena e di alcuni possidenti maremmani. L’entusiasmo dovuto alle scoperte scientifiche di inizio secolo condusse gli agricoltori di quel tempo a dar vita ad esperienze associative di tipo cooperativo che, sotto forma di gruppi di acquisto delle materie prime, si tradussero nei Consorzi Agrari e nella loro federazione nazionale, la Federconsorzi. Il voler ricordare la storia centenaria di questo Consorzio ha significato tuttavia affrontare molti argomenti non soltanto legati allo sviluppo agricolo grossetano, ma anche connessi alla crescita dell’intero paese. La provincia di Grosseto ha vissuto nel corso del '900 importanti trasformazioni che ne hanno mutato anche l’aspetto paesaggistico: la bonifica e la Riforma fondiaria. Il Consorzio Agrario in tutti questi anni ha operato con continuità, affrontando e superando anche i momenti di crisi che, in varie occasioni, hanno interessato il mondo agricolo nel suo insieme. In conclusione, come appare dal capitolo dedicato all’attualità del Consorzio, oggi, a cento anni dalla nascita, esso rappresenta per l’agricoltura locale una realtà radicata nel territorio e proiettata nel futuro. 

Maggiori dettagli

28 Articoli

20,00 €

Scheda tecnica

Pagine 120 pp.
Autore Domenico Saraceno
Formato 24 x 34 cm
ISBN 9788889818404
Anno 2008

Dettagli

100 anni di vita per lo sviluppo agricolo della Maremma (1908-2008)
 
Il Consorzio Agrario mosse i primi passi in provincia di Grosseto nel maggio del 1908, su iniziativa del Consorzio Agrario di Siena e di alcuni possidenti maremmani. L’entusiasmo dovuto alle scoperte scientifiche di inizio secolo condusse gli agricoltori di quel tempo a dar vita ad esperienze associative di tipo cooperativo che, sotto forma di gruppi di acquisto delle materie prime, si tradussero nei Consorzi Agrari e nella loro federazione nazionale, la Federconsorzi. Il voler ricordare la storia centenaria di questo Consorzio ha significato tuttavia affrontare molti argomenti non soltanto legati allo sviluppo agricolo grossetano, ma anche connessi alla crescita dell’intero paese. La provincia di Grosseto ha vissuto nel corso del '900 importanti trasformazioni che ne hanno mutato anche l’aspetto paesaggistico: la bonifica e la Riforma fondiaria. Il Consorzio Agrario in tutti questi anni ha operato con continuità, affrontando e superando anche i momenti di crisi che, in varie occasioni, hanno interessato il mondo agricolo nel suo insieme. In conclusione, come appare dal capitolo dedicato all’attualità del Consorzio, oggi, a cento anni dalla nascita, esso rappresenta per l’agricoltura locale una realtà radicata nel territorio e proiettata nel futuro. 

Recensioni

Scrivi una recensione

Il Consorzio Agrario di Grosseto

Il Consorzio Agrario di Grosseto

100 anni di vita per lo sviluppo agricolo della Maremma (1908-2008)
 
Il Consorzio Agrario mosse i primi passi in provincia di Grosseto nel maggio del 1908, su iniziativa del Consorzio Agrario di Siena e di alcuni possidenti maremmani. L’entusiasmo dovuto alle scoperte scientifiche di inizio secolo condusse gli agricoltori di quel tempo a dar vita ad esperienze associative di tipo cooperativo che, sotto forma di gruppi di acquisto delle materie prime, si tradussero nei Consorzi Agrari e nella loro federazione nazionale, la Federconsorzi. Il voler ricordare la storia centenaria di questo Consorzio ha significato tuttavia affrontare molti argomenti non soltanto legati allo sviluppo agricolo grossetano, ma anche connessi alla crescita dell’intero paese. La provincia di Grosseto ha vissuto nel corso del '900 importanti trasformazioni che ne hanno mutato anche l’aspetto paesaggistico: la bonifica e la Riforma fondiaria. Il Consorzio Agrario in tutti questi anni ha operato con continuità, affrontando e superando anche i momenti di crisi che, in varie occasioni, hanno interessato il mondo agricolo nel suo insieme. In conclusione, come appare dal capitolo dedicato all’attualità del Consorzio, oggi, a cento anni dalla nascita, esso rappresenta per l’agricoltura locale una realtà radicata nel territorio e proiettata nel futuro. 

Scrivi una recensione