Alberese: mille anni di storia Visualizza ingrandito

Alberese: mille anni di storia

4

Nuovo

L'ascesa del visitatore che dal villaggio della bonifica dell'Opera Nazionale Combattenti sale all'Abbazia di Santa Maria dell'Alberese: questo il pellegrinaggio simbolico che ha condotto Mario Innocenti attraverso mille anni di storia. Un'itinerario che è frutto di anni di ricerca, un repertorio di fonti e documenti, ricco di iconografie e testimonianze raccolte con la passione dello studioso che fornisce un nuovo strumento di memoria ai molti che ha già dato a Grosseto, perché anche nel passato la città trovi il suo futuro di capitale della Maremma, distretto rurale d'Europa.

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è al momento disponibile. Contattaci per info allo 0564 - 416937 o scrivi a "ordini@innocentieditore.com"

41,32 €

Scheda tecnica

Pagine 168 pp.
Autore Mario Innocenti
Formato 24 x 34 cm
Anno 1998

Dettagli

L'ascesa del visitatore che dal villaggio della bonifica dell'Opera Nazionale Combattenti sale all'Abbazia di Santa Maria dell'Alberese: questo il pellegrinaggio simbolico che ha condotto Mario Innocenti attraverso mille anni di storia. Un'itinerario che è frutto di anni di ricerca, un repertorio di fonti e documenti, ricco di iconografie e testimonianze raccolte con la passione dello studioso che fornisce un nuovo strumento di memoria ai molti che ha già dato a Grosseto, perché anche nel passato la città trovi il suo futuro di capitale della Maremma, distretto rurale d'Europa.

Recensioni

Scrivi una recensione

Alberese: mille anni di storia

Alberese: mille anni di storia

L'ascesa del visitatore che dal villaggio della bonifica dell'Opera Nazionale Combattenti sale all'Abbazia di Santa Maria dell'Alberese: questo il pellegrinaggio simbolico che ha condotto Mario Innocenti attraverso mille anni di storia. Un'itinerario che è frutto di anni di ricerca, un repertorio di fonti e documenti, ricco di iconografie e testimonianze raccolte con la passione dello studioso che fornisce un nuovo strumento di memoria ai molti che ha già dato a Grosseto, perché anche nel passato la città trovi il suo futuro di capitale della Maremma, distretto rurale d'Europa.

Scrivi una recensione