Ti lascio ma non ti abbandono, Maremma! Visualizza ingrandito

Ti lascio ma non ti abbandono, Maremma!

141

Nuovo

Per fortuna ogni tanto in Italia nasce qualche cittadino non normale, qualche cittadino che se ne frega del Potere e pensa con la propria testa e riesce a pensare in grande. Il cittadino non normale trascura i propri interessi, abbandona gli agi della vita familiare e si impegna con tutte le proprie forze per qualche battaglia ideale, dai più ritenuta impossibile, che riesce spesso a trasformare in risultato concreto.

“Nessuno sa il numero dei tentativi che precederanno la vittoria. Ma la storia ci insegna che quel numero si fa minore in ragione della loro energia e della loro frequenza” (Giuseppe Mazzini).

È un grandissimo onore essere amico di un non normale che testimonia, non solo con le pagine che leggerete di seguito ma soprattutto con la propria esistenza e con i grandi risultati concreti, che il suo insegnamento ed il suo amore hanno consentito di raggiungere al primo dei suoi affetti.

Buona fortuna Michele!

Dalla prefazione di Giampiero Pieraccini

 

<<...a lettura non ancora ultimata, il mio apprezzamento per un "bozzetto" così schiettamente toscano: vivace, arguto, in più di un passaggio tenero; lieve anche nel rievocare vicende drammatiche.>>

Passaggio tratto dalla lettera presentazione del Presidente Emerito della Repubblica Senatore Carlo Azeglio Ciampi

 

Michele Sarcina è nato nel 1950 a Grosseto. Portiere presso il Residence Blumaremma di Marina di Grosseto. Artista, pittore, servo ma uomo libero. Questa è la sua prima opera letteraria.

Maggiori dettagli

160 Articoli

12,00 €

Scheda tecnica

Pagine 64 pp.
Autore Michele Sarcina
Formato 15 x 21 cm
ISBN 9788889818770
Anno 2010

Dettagli

Per fortuna ogni tanto in Italia nasce qualche cittadino non normale, qualche cittadino che se ne frega del Potere e pensa con la propria testa e riesce a pensare in grande. Il cittadino non normale trascura i propri interessi, abbandona gli agi della vita familiare e si impegna con tutte le proprie forze per qualche battaglia ideale, dai più ritenuta impossibile, che riesce spesso a trasformare in risultato concreto.

“Nessuno sa il numero dei tentativi che precederanno la vittoria. Ma la storia ci insegna che quel numero si fa minore in ragione della loro energia e della loro frequenza” (Giuseppe Mazzini).

È un grandissimo onore essere amico di un non normale che testimonia, non solo con le pagine che leggerete di seguito ma soprattutto con la propria esistenza e con i grandi risultati concreti, che il suo insegnamento ed il suo amore hanno consentito di raggiungere al primo dei suoi affetti.

Buona fortuna Michele!

Dalla prefazione di Giampiero Pieraccini

 

<<...a lettura non ancora ultimata, il mio apprezzamento per un "bozzetto" così schiettamente toscano: vivace, arguto, in più di un passaggio tenero; lieve anche nel rievocare vicende drammatiche.>>

Passaggio tratto dalla lettera presentazione del Presidente Emerito della Repubblica Senatore Carlo Azeglio Ciampi

 

Michele Sarcina è nato nel 1950 a Grosseto. Portiere presso il Residence Blumaremma di Marina di Grosseto. Artista, pittore, servo ma uomo libero. Questa è la sua prima opera letteraria.

Recensioni

Scrivi una recensione

Ti lascio ma non ti abbandono, Maremma!

Ti lascio ma non ti abbandono, Maremma!

Per fortuna ogni tanto in Italia nasce qualche cittadino non normale, qualche cittadino che se ne frega del Potere e pensa con la propria testa e riesce a pensare in grande. Il cittadino non normale trascura i propri interessi, abbandona gli agi della vita familiare e si impegna con tutte le proprie forze per qualche battaglia ideale, dai più ritenuta impossibile, che riesce spesso a trasformare in risultato concreto.

“Nessuno sa il numero dei tentativi che precederanno la vittoria. Ma la storia ci insegna che quel numero si fa minore in ragione della loro energia e della loro frequenza” (Giuseppe Mazzini).

È un grandissimo onore essere amico di un non normale che testimonia, non solo con le pagine che leggerete di seguito ma soprattutto con la propria esistenza e con i grandi risultati concreti, che il suo insegnamento ed il suo amore hanno consentito di raggiungere al primo dei suoi affetti.

Buona fortuna Michele!

Dalla prefazione di Giampiero Pieraccini

 

<<...a lettura non ancora ultimata, il mio apprezzamento per un "bozzetto" così schiettamente toscano: vivace, arguto, in più di un passaggio tenero; lieve anche nel rievocare vicende drammatiche.>>

Passaggio tratto dalla lettera presentazione del Presidente Emerito della Repubblica Senatore Carlo Azeglio Ciampi

 

Michele Sarcina è nato nel 1950 a Grosseto. Portiere presso il Residence Blumaremma di Marina di Grosseto. Artista, pittore, servo ma uomo libero. Questa è la sua prima opera letteraria.

Scrivi una recensione