Springer, un cane da schioppo Visualizza ingrandito

Springer, un cane da schioppo

Nuovo

Protagonista del libro è lo springer e già il titolo scelto per il libro "un cane da schioppo" centra immediatamente il cuore dei cacciatori. La caccia è senza dubbio cambiata, sono cambiate tecniche, motivazioni, leggi e carnieri, ma il cane deve essere utile al fucile, ora come un tempo.

Dalla presentazione di Viviana Bertocchi

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è al momento disponibile. Contattaci per info allo 0564 - 416937 o scrivi a "ordini@innocentieditore.com"

18,00 €

Scheda tecnica

Pagine 208
Autore Vladimiro Palmieri
Formato 15X21

Dettagli

Lo spaniel ordinario, ben ammaestrato deve cacciare a portata di fucile, essere sottomano ad ubbidienza passiva, ritornare al minimo richiamo, meno rumoroso che sia possibile, essere dotato di fine odorato riportare la penna e il pelo con dente dolcissimo. Allorchè ha preso viva conoscenza della scaltrezza delle beccacce, esso è incomparabile in questa caccia. Lo spaniel perfettamente addestrato ed ubbidiente è un ottimo cane da caccia”.

Paul Cailliard

Recensioni

Scrivi una recensione

Springer, un cane da schioppo

Springer, un cane da schioppo

Protagonista del libro è lo springer e già il titolo scelto per il libro "un cane da schioppo" centra immediatamente il cuore dei cacciatori. La caccia è senza dubbio cambiata, sono cambiate tecniche, motivazioni, leggi e carnieri, ma il cane deve essere utile al fucile, ora come un tempo.

Dalla presentazione di Viviana Bertocchi

Scrivi una recensione